Come funziona

Solo 2 minuti per attivare il tuo braccialetto!

  • Leggi il QR code sul bracciale

  • Crea il tuo account personale online

  • Completalo con i dati per le emergenze

  • il Pin-go è attivato e pronto all’uso!

A cosa serve

Il braccialetto Pin-go è un ottimo strumento per identificare il bambino nel caso si smarisse. Il QR code rappresenta la scheda anagrafica online che contiene i dati sanitari del bambino, il suo nome, cognome e 4 opzioni per contattare i genitori o per condividere la geolocalizzazione.

Rispetto ai braccialetti senza codice, Pin-go non ha limiti di spazio e nasconde i dati sensibili del bambino dietro una scansione.

Come scansire il codice

Il codice QR sul bracciale può essere scansito da qualsiasi smartphone dotato di fotocamera, connessione 3G/4G, utilizzando qualsiasi applicazione di QR code scanner.

Esempi di QR applicazioni “QR code scanner”:

  • QR code scanners impostati nella fotocamera dello smartphone
  • Applicazioni come “I-nigma” o “QR reader”
Connessione Internet

Per effettuare lo scan e per visualizzare pagina con i dati identificativi e sanitari è necessario avere la connessione Internet attiva o Wi-Fi.

La 1 scansione del codice

Alla prima scansione è necessario creare l’account del genitore (inventare username e password) e registrare i dati del bambino. Così il braccialetto diventa personale e quindi identificativo.

Come registrare il bambino

La registrazione avviene subito dopo la 1° scansione. Vi saranno proposti i campi obbligatori (come nome, cognome, età, ecc) e quelli opzionali che potrete aggiungere all’anagrafica (foto, particolarità della salute, lingue parlate ecc) per completare meglio il profilo.
I dati si possono correggere o eliminare in qualsiasi momento, entrando dall’account personale.

Registrare più bambini dal mio account

Se avete più bambini potrete evitare compilazioni multiple con lo stesso account genitore (o responsabile del bambino): si possono “collegare” più braccialetti alla stessa persona. Create il vostro account e dopo la registrazione del 1 bambino, cliccate sul tasto “Aggiungere braccialetto”. Eseguite la scansione del nuovo braccialetto. Il vostro account sarà già precompilato e dovrete solo inserire i dati del secondo bambino.

Dati obbligatori e optional

I dati obbligatori sono considerati solo quelli necessari per identificare il bambino e per avere il contatto immediato con i genitori (responsabili).

I dati optional sono proposti per completare il profilo. È possibile scegliere se renderli visibili a tutti, tenerli nel vostro account per emergenza oppure lasciarli vuoti.

Nella sezione Optional potete anche lasciare il vostro feedback sul Pin-go: voto da 1 a 5 stelline e un commento.

Gestione dell’account

L’account può essere gestito solo dalla persona che ha le credenziali per l’accesso (username e password).

Salvataggio

Nel caso di smarrimento del bambino, la persona che lo trova ha la possibilità di aiutarlo immediatamente a ritrovare i genitori (responsabili). Eseguendo lo scan con qualsiasi smartphone, il “salvatore” visualizza i dati identificativi del bambino, dello suo stato di salute e ha a disposizione 4 modi per contattare il genitore (responsabile): Inviare SMS, Inviare la geolocalizzazione con il messaggio via WhatsApp, chiamare il genitore al numero di telefono principale, chiamare il genitore al numero di telefono alternativo.

Identificare il “salvatore”

Una volta che il “salvatore” ha eseguito lo scan, è possibile identificare la sua geolocalizzazione e, nei casi specifici (su richiesta), risalire fino al suo numero di telefono.

Come viene localizzato il bambino

Il sistema tutela la privacy e non è per nulla invasivo. Viene richiesta dal sistema l’attivazione della geolocalizzazione del cellulare nel caso ci sia bisogno di inviare la posizione del bambino. Nessun dato viene inviato a nessuno se non previa autorizzazione.

Dove attivo la geolocalizzazione?

Nel caso la geolocalizzazione sia disattivata il sistema ne richiede l’attivazione. Ogni smartphone ha una sua procedura specifica.

I braccialetti Pin-go sono prodotti con materiali sicuri e certificati?

Sì, il silicone con cui sono prodotti è certificato secondo la normativa RoHS 2002/95/EC, che stabilisce un processo di test allo scopo di verificare le quantità in mg/kg di sostanze nocive (quali Cadmio, Piombo, Mercurio, Cromo esavalente, PBB e PBDE). Questi test hanno dimostrato che la quantità di queste sostanze potenzialmente dannose è così bassa da non essere nemmeno rilevabile dai macchinari di analisi.

I bracciali Pin-go sono pertanto assolutamente sicuri, testati e certificati per non arrecare alcun danno alla salute dei bambini.

Per ulteriori informazioni clicca qui per visualizzare la certificazione originale.

Non hai trovato le informazioni che cercavi?

Inviaci la tua domanda e ti risponderemo il più presto possibile.

Contattaci